Categoria: <span>Riforma della politica</span>

LE PERIFERIE URBANE: DA IMMENSO PROBLEMA A OPPORTUNITÀ DI RIGENERAZIONE SOCIALE, AMBIENTALE, EDUCATIVA E CULTURALE. “I MALI DI ROMA” DEL 1974 E “I NUOVI MALI” DI OGGI.

Il Convegno Ecclesiale su “I Mali di Roma” del 1974 è una tappa da conoscere bene per coltivare buone memorie ed ispirare nuove progettualità nell’affrontare la situazione drammatica delle periferie urbane. È stata un’ottima scelta, pertanto, quella del Dipartimento di Comunicazione e di Ricerca Sociale dell’Università “Sapienza” e dell’Istituto di Studi Politici San Pio V di riprendere il …

LA STRAGE DI MARZABOTTO: DALLA MEMORIA ASTRATTA ALLA MEMORIA CONCRETA

Bisogna ascoltare i dettagli della tragedia accaduta tra la fine di settembre e i primi di ottobre del 1944. La mattina del 29 settembre, da quattro lati della vallata, iniziarono i rastrellamenti da parte delle truppe nazifasciste di bambini, donne e anziani, che furono ammassati e poi massacrati nei modi più orribili e cruenti, con un accanimento che …

LA SEGRETARIA DEL PD È DONNA. HA MOLTO DA FARE PER RIPENSARE E RIPROGETTARE IL CAMMINO DELLE DEMOCRATICHE E DEI DEMOCRATICI

Elly Schlein ha vinto le primarie. È la prima segretaria donna del PD. C’è molta curiosità. I commenti si sprecano. Le attese sono innumerevoli. Una speranza si è finalmente riaccesa tra i progressisti e i democratici. Anche gli interrogativi si moltiplicano, alcuni pertinenti e inevitabili. Schlein è finalmente la leadership che promuove il “Noi”? Saprà tenersi lontana dalla …

CONGRESSO PD. OCCASIONE MANCATA O OPPORTUNITÀ DI RILANCIO?

Il Congresso del PD è entrato nel vivo. In molti ci chiediamo se stia avvenendo con il passo della progettualità per ripensare e riprogettare l’identità di una moderna sinistra, le scelte economico-sociali contro le disuguaglianze e la povertà, il modello di Europa per affrontare le sfide tremende della globalizzazione, la vita di partito sotto il profilo organizzativo e …

LULA È DI NUOVO IL PRESIDENTE DEL BRASILE. OTTIMO RISULTATO. RIFLETTIAMOCI INSIEME

Lula è stato eletto Presidente del Brasile. La notizia sta facendo il giro del mondo con soddisfazione dei più, anche di rappresentanti di Stati e Governi lontani dalle sue idee. Perché questo largo consenso mondiale? Perché tanta simpatia verso un progressista come Lula, in un tempo il cui vento spira verso il populismo, molto più favorevole al suo …

INTERVISTA CUSANO NEWS7: IL NUOVO PARLAMENTO AVVIA I LAVORI. I PROBLEMI DELLA MAGGIORANZA GIÀ EMERGONO E PERMANGONO QUELLI DELL’OPPOSIZIONE

All’avvio dei Lavori Parlamentari con l’elezione del Presidente del Senato sono riemersi tutti i problemi irrisolti della politica italiana, sia nella maggioranza che nell’opposizione. C’è molto da ripensare e da riprogettare. Ne ho parlato in questa intervista televisiva a Cusano New 7 – TG Italia insieme a Vanessa Piccioni e Francesco Fratta. Tra gli altri argomenti trattati: il …

IL DAY AFTER DEL 25 SETTEMBRE ELETTORALE. IL DADO È TRATTO, ADESSO RICORRIAMO ALLE ANALISI PIÙ ADEGUATE E ALLA PROGETTUALITÀ PIÙ DIROMPENTE.

Successo per la destra, scoramento per la sinistra. In ogni parte d’Italia questi sono gli stati d’animo prevalenti. I risultati erano annunciati, ma è sempre duro accettare la realtà prima che si compia. Adesso tutti siamo costretti a prenderne atto, sia quelli che – come me – da tempo avvisavano di questa possibile deriva, sia quanti si sono …

IL 25 SETTEMBRE SI VOTA. CONOSCIAMO I PROGRAMMI E I CONDIDATI

Si arriva a questo voto con una politica in una crisi acuta, gravemente ammalata e senza molta voglia di curarsi. La delusione e la rassegnazione sono ben comprensibili ma non sono una soluzione. Al contrario, peggiorano la situazione che può trascinare il Paese alla deriva! Il mio pensiero rimane fermo e ancorato al Campo Progressista e al Partito …

È STATO DATO IL VIA ALLA CAMPAGNA ELETTORALE: ADESSO CUORE E TESTA PER NON SPRECARE ANCHE QUESTO DELICATISSIMO PASSAGGIO ELETTORALE

Sono giorni febbrili: al caldo afoso alimentato dal cambiamento climatico si aggiunge l’atmosfera rovente prodotta dalla crisi della politica. Il Presidente della Repubblica ha fatto di tutto per salvare la Legislatura e per evitare che anche questi mesi finali potessero causare danni incalcolabili al Paese. Ha dovuto prendere atto, seppure a malincuore, che l’unica soluzione rimasta è quella …